Cinque giocatori di cricket che hanno rappresentato due nazioni diverse

Nel gentleman’s game, ci sono stati casi in cui i giocatori di cricket hanno cambiato squadra in un campionato nazionale. Che si tratti di IPL, della Big Bash League australiana o del County Cricket inglese, abbiamo visto i giocatori indossare la maglia di una squadra diversa rispetto alla squadra per cui stavano giocando nell’ultima edizione. Giocare per il proprio paese d’origine è un sogno che diventa realtà per qualsiasi sportivo. Tuttavia, potresti essere sorpreso di sapere che alcuni giocatori di cricket hanno avuto la fortuna di rappresentare due nazioni diverse a livello internazionale.

Ecco un elenco di giocatori che hanno giocato a cricket per due paesi diversi.

5. Eoin Morgan

Lo skipper inglese Eoin Morgan ha iniziato il suo viaggio di cricket mentre giocava per il suo paese d’origine. La stella nato a Dublino ha giocato 23 ODIS per l’Irlanda segnando 744 corre ad una media di 35.42. Morgan ha guadagnato la sua reputazione in Inghilterra quando ha giocato una partita del tour per l’Inghilterra Lions contro il Sud Africa. Alla fine, il mancino ha dovuto smettere di giocare per il suo paese d’origine in quanto è stato selezionato nella squadra di 15 uomini dell’Inghilterra per il Mondiale T20 nel 2009. Da allora, è stato una caratteristica regolare della squadra inglese con 16 test, 238 ODIS e 94 T20 Internazionali sotto la sua cintura. Il battitore di medio ordine è solo il terzo giocatore irlandese a guidare la squadra di cricket inglese

4. Imran Tahir

Lo spinner sudafricano Imran Tahir è nato a Lahore, in Pakistan. Mentre giocava per il suo paese d’origine, ha caratterizzato in Pakistan U-19 e A squadre in alcuni tour. Tuttavia, non è riuscito a passare alla fase successiva e si è trasferito in Sud Africa dopo aver giocato a cricket in Inghilterra. A causa della carenza di filatori di qualità in Sud Africa, Tahir ha rapidamente impressionato i selezionatori e ha fatto il suo debutto internazionale nel 2011 dopo aver giocato a cricket nazionale per cinque anni. Nella sua carriera internazionale di 10 anni, Imran ha giocato 107 ODIs e 38 T20Is prendendo rispettivamente 173 e 63 wickets.

3. Jofra Archer

Aggressivo tuttofare dell’Inghilterra Jofra Archer è stato considerato come la prossima grande cosa nella squadra di cricket delle Indie Occidentali dopo il suo brillante stint nella Coppa del Mondo U-19. Tuttavia, a causa di un infortunio ha dovuto fare una pausa e fino al momento in cui il giocatore di cricket ha guadagnato la sua forma fisica, il cricket delle Indie Occidentali lo aveva dimenticato. Fu a questo punto che il suo compagno Chris Jordan raccomandò il nome del pacer al County club, Sussex, che cambiò la sua vita per sempre. Archer impressionò i selettori mentre giocava per gli Hobart Hurricanes nella BBL. Nel tentativo di ospitarlo nella squadra inglese per la Coppa del Mondo 2019, la BCE ha rilassato le sue regole di gioco nel circuito nazionale per 7 anni prima di assegnargli un berretto inglese.

2. Ed Joyce

Battitore di talento e tecnicamente valido, Edmund Joyce è il primo irlandese dell’era moderna ad aver giocato sia per l’Irlanda che per l’Inghilterra. Fino al 2005, Joyce ha rappresentato l’Irlanda prima di optare per giocare per l’Inghilterra nella stagione 2006-07. Ha fatto parte della squadra inglese per la Coppa del Mondo T20 2007. Tuttavia, il battitore trovò presto difficoltà a creare una carriera lì e tornò a giocare per il suo paese d’origine. Ha poi continuato a rappresentare l’Irlanda nella Coppa del Mondo 2011 in India dopo aver ricevuto il permesso speciale dellaC per il cambio di squadra. Il battitore mancino aveva appeso gli stivali dopo aver partecipato al test inaugurale dell’Irlanda contro il Pakistan in 2018.

1. Luke Ronchi

Il neozelandese Luke Ronchi era migrato a Perth in tenera età e giocava a cricket di prima classe per l’Australia occidentale. E ‘ stato considerato come un potenziale backup per la prima scelta wicketkeeper-battitore Brad Haddin. Un infortunio a Haddin aiutò Ronchi a fare il suo debutto in T20I contro le Indie Occidentali nel 2008. Dopo essere stato dentro e fuori dalla squadra australiana fino al 2012, l’esplosivo wicketkeeper-battitore ha deciso di emigrare di nuovo nella sua città natale. Ha fatto il suo debutto per i Kiwi nel 2013 in una serie contro l’Inghilterra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.